Come posso validare un indirizzo internazionale?

How do I validate an international addressAmministratori di ecommerce, società di ricerca, web developer, agenzie di marketing digitale… Sono molte le realtà e i professionisti che si pongono ogni giorno la fatidica domanda: come posso validare un indirizzo postale internazionale? La risposta in effetti non è così scontata. Un indirizzo postale internazionale rappresenta spesso e volentieri un nucleo di informazioni poco note e pertanto difficili da decifrare, soprattutto per chi non ha confidenza con la lingua del paese target della spedizione. Del resto la lingua non è certo l’unica barriera che si presenta ai meno esperti. Le difficoltà di una validazione di indirizzi internazionali sono almeno di tre ordini, tutti ugualmente importanti:

  • Differenza di formato

Il formato di un indirizzo postale corrisponde alla disposizione e alla tipologia dei vari record. Nome e cognome del destinatario, via o piazza, numero civico, codice dell’area, località, paese… questi valori possono variare anche di molto da un paese all’altro, sia nella loro sequenzialità (l’ordine logico), sia nel modo in cui si palesano (il fatto che esistano oppure no). Un software di validazione di indirizzi internazionali, come vedremo fra poco, è in grado di convertire il formato dell’indirizzo dal paese A di origine al paese B di destinazione, verificando al tempo stesso che siano rispettati i requisiti di qualità di un indirizzo bonificato (aggiornamento, completezza, coerenza, ecc).

  • Differenza linguistica

Altro grande ostacolo che si palesa a quanti non possiedono le dovute competenze è legato inevitabilmente alla lingua. L’indirizzo internazionale deve infatti essere scritto correttamente, in accordo con la grammatica e il lessico del paese target. Molto importanti sono in questo senso gli accenti: una banale dimenticanza può dare origine a equivoci che rendono vana la spedizione al destinatario, con ovvie ripercussioni negative in termini di budget e di risultato. La lingua va dunque gestita con criterio, senza improvvisarsi traduttori e senza pensare che un indirizzo scritto nella lingua di origine possa portare a un invio sicuro della corrispondenza.

  • Differenza dei singoli campi

Se il formato complessivo di un indirizzo internazionale è dato dalla disposizione dei singoli campi, va da sé che i singoli campi assumono di volta in volta (ovvero di paese in paese) caratteristiche peculiari e in certi casi uniche. Pensiamo ad esempio al codice territoriale (o codice dell’area): un valore che non solo tende a cambiare in ogni stato, ma che in alcuni sistemi postali meno evoluti non è nemmeno previsto! Pensiamo al danno che potrebbe comportare la ricerca di questo campo da parte di un dipendente o di un collaboratore poco informato: ore e ore a cercare un dato che a tutti gli effetti non esiste, o magari più semplicemente è facoltativo!

AFFRONTARE UNA VALIDAZIONE DI INDIRIZZI INTERNAZIONALE

Viste le difficoltà maggiori di una validazione internazionale di indirizzi, cerchiamo ora di capire in cosa consiste la procedura tipica di normalizzazione. Innanzitutto, diciamo subito che a occuparsi dell’operazione dovrebbe essere un software dedicato, capace di svolgere al contempo le attività di validazione basilari e quelle avanzate relative all’internazionalizzazione. A titolo di esempio, elenchiamo alcune attività che ricadono in un gruppo e nell’altro.

  • Attività basilari di validazione

Controllo dell’indirizzo, correzione di errori di battitura, refusi, ecc, aggiornamento delle informazioni obsolete, completamento automatico dei campi mancanti, arricchimento dei dati.

  • Attività avanzate di validazione

Formattazione conforme allo schema del paese target, traduzione dell’indirizzo nella lingua di destinazione, eventuale geolocalizzazione associando latitudine e longitudine all’indirizzo.

La validazione internazionale può essere eseguita sia per singoli indirizzi sia per banche dati (sotto forma di file strutturati). Nel caso di banche dati, alle precedenti operazioni si somma il controllo dei record duplicati, un’azione nota come deduplica (o deduplicazione dei dati), indispensabile per eliminare i doppioni riducendoli alla loro forma univoca. Passiamo ora all’analisi del software Address 4, suite di servizi all’avanguardia nel panorama internazionale per la validazione di indirizzi in tutto il mondo.

IL SOFTWARE ADDRESS 4 PER LA VALIDAZIONE DI INDIRIZZI

Assodato che una validazione efficace richiede per ovvie ragioni l’impiego di un software dedicato, è importante distinguere il funzionamento delle varie modalità di normalizzazione degli indirizzi internazionali. In base alle preferenze ed esigenze dell’utente, le query possono infatti essere gestite in vari modi, ognuno dei quali offre i suoi vantaggi specifici.

La modalità di validazione online prevede l’utilizzo del nostro tool interattivo 24 ore su 24 da qualunque dispositivo. In pratica i dati vengono sottoposti tramite connessione Internet al vaglio di Address 4, ricevendo quindi il report e l’archivio validato nell’arco di pochi minuti. Questa la pagina di registrazione per effettuare senza impegno un test di prova online immediato e gratuito.

In alternativa alla validazione tradizionale online, è possibile ricorrere all’autocompletamento, un sistema indicato per lavori di data entry. Le parole inserite nella mascherina richiamano le alternative associate a quel determinato campo in quel determinato paese, assicurando la correttezza del dato finale.

Per verifica degli indirizzi postali “batch” si intende la validazione massiva degli indirizzi. Come scritto in precedenza, questo tipo di validazione include la deduplicazione dei dati e quindi l’accorpamento di eventuali doppioni in un indirizzo univoco.

Nell’ambito di una validazione di indirizzi postali nasce a volte la necessità di conoscere i codici territoriali di ciascun indirizzo in possesso. Address 4 fornisce in questo caso risposte precise grazie al solo inserimento dei dati minimi richiesti, consentendo l’identificazione del codice postale aggiornato.

In riferimento alla validazione degli indirizzi, formattazione non significa cancellazione dei dati, bensì conversione nel formato di destinazione previsto dal sistema postale. Ogni paese ha infatti un suo formato distintivo, frutto di un insieme di dati che vanno indicati o desunti grazie all’arricchimento dell’indirizzo stesso tramite Address 4.

LA MAPPA CON LA COPERTURA DELLA VALIDAZIONE INTERNAZIONALE

Fin qui abbiamo analizzato il processo di validazione di un indirizzo internazionale, ma abbiamo tralasciato un punto cruciale. Per quali paesi un qualunque indirizzo può essere normalizzato? È chiaro che ogni software e servizio online copre aree geografiche differenti, con estensioni maggiori o minori a seconda dei casi. Il software Address 4 ha raggiunto una copertura completa in oltre 200 paesi nel mondo: praticamente tutto il pianeta inclusi stati minori e secondari come la Groenlandia, il Lesotho, il LAO, il Buthan e altri. Per copertura completa intendiamo una copertura che comprende:

  • Address validation
  • Geocoding
  • Duplicate check
  • Contact validation

Il livello di copertura può invece essere più o meno profondo, configurandosi per area locale (generico) o per singole strade (specifico). Per un controllo diretto e in tempo reale della copertura, consigliamo di utilizzare la nostra mappa interattiva: cliccando su ogni stato è possibile visualizzare una finestra pop up con le indicazioni sul tipo di copertura e sul tipo di caratteri (native, translit e latin). Ricordiamo inoltre che Address 4 è disponibile anche in versione demo: registrati online senza alcun impegno e prova le più esclusive funzionalità del nostro software di validazione degli indirizzi internazionali.