Come funziona la validazione di indirizzi postali?

How Does Address Verification WorkAnche tra gli addetti ai lavori, la conoscenza esatta di come funziona la validazione di indirizzi postali non è sempre condivisa da tutti allo stesso modo. I sistemi di validazione, sotto forma di software informatici più o meno avanzati, dispongono ciascuno di tecnologie e funzionalità differenti, per cui l’idea che viene restituita ai fruitori circa il reale meccanismo di validazione degli indirizzi postali può variare di molto, non solo in base al programma impiegato (e più nello specifico alla versione del programma impiegato), ma anche a seconda della lingua di riferimento e del paese target. Noi di Address 4 abbiamo il grande vantaggio di conoscere l’argomento in ogni suo aspetto (anche e soprattutto sul fronte dello sviluppo), e possiamo parlare da una prospettiva più avanzata rispetto a qualunque altro utente finale.

Alla luce di quanto appena esposto, vogliamo offrire ai lettori del nostro sito la possibilità di approfondire il tema di come lavora un software di validazione degli indirizzi postali di ultima generazione, forti dell’esperienza pluridecennale maturata dalla nostra azienda in questo settore. Vedremo quindi i numerosi fattori che entrano in gioco nel momento in cui un indirizzo viene affidato a programmi informatici  dedicati alla validazione, e quali risultati si possono ottenere con questi strumenti nelle principali configurazioni d’uso disponibili (real time, batch, plugin, API). Iniziamo inquadrando i maggiori servizi riconducibili alla normalizzazione di indirizzi postali in relazione alle risorse disponibili con il software Address 4.

La prima opzione di lavoro che possiamo citare è la normalizzazione di indirizzi online, servizio che consente di correggere e verificare qualsiasi indirizzo postale inserendo i dati in una mascherina o form all’interno di una pagina apposita. La lavorazione dei dati avviene in questo caso da remoto, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. I vantaggi più evidenti sono la praticità e velocità di calcolo, fattori utili quando bisogna ottenere subito un indirizzo validato nel modo corretto.

L’autocompletamento degli indirizzi viene preferito in particolare da chi esegue attività di data entry. In questo caso il software è accessibile in back officine nel gestionale o nell’applicativo dell’azienda, oppure viene integrato in front end all’interno di ecommerce e portali per facilitare l’inserimento di un indirizzo da parte dell’utente (tipicamente in fase di acquisto, ma non solo). In entrambi i casi l’obiettivo è garantire un data entry sicuro, evitando qualsiasi errore nella compilazione dei campi.

La validazione di indirizzi postali può funzionare anche in forma massiva (batch), e cioè per database interi e non per singoli indirizzi inseriti uno alla volta. L’operatore in questo caso ha facoltà di inviare un database con centinaia di migliaia di indirizzi, settando – come avviene negli altri scenari – i parametri desiderati (lingua di output, paese di destinazione, ecc). Il risultato è un equivalente file di indirizzi normalizzati e pronti all’uso nei più svariati ambiti di business.

Altro servizio riconducibile alla normalizzazione di indirizzi postali è la formattazione degli indirizzi stessi. La formattazione rappresenta una lavorazione avanzata, il cui scopo è restituire uno o più indirizzi nel formato consono alla spedizione. Ogni paese adotta infatti il suo sistema postale e ogni sistema postale implica un formato di indirizzi ben preciso. Con la formattazione, i dati vengono ordinati e trascritti nel rispetto dello schema previsto dal sistema postale designato.

SCENARI DI LAVORO DEI SOFTWARE DI VALIDAZIONE DEGLI INDIRIZZI

Quelli che abbiamo visto finora sono servizi di validazione degli indirizzi piuttosto ricorrenti. L’una o l’altra lavorazione permettono di gestire dati differenti in termini numerici e qualitativi, preferendo un certo risultato a seconda delle esigenze in essere. Nel momento in cui si passa dalla teoria alla pratica, bisogna però capire in concreto un altro aspetto della validazione: come e dove si svolge la lavorazione degli indirizzi? Sul proprio PC? Solo online? Tramite app per smartphone? Per rispondere dobbiamo procedere oltre e approfondire la nostra panoramica. Innanzitutto, ogni servizio di validazione si concretizza in una serie di strumenti e ambienti virtuali alternativi, tali da assicurare la massima flessibilità al fruitore, anche in base al suo livello di esperienza. Tra le opzioni più frequenti ricordiamo:

Validazione degli indirizzi in real time

Una delle opzioni di validazione più richieste è senza dubbio la validazione degli indirizzi in real time. Con questa formula ci riferiamo alle versioni di validazione che avvengono in contemporanea con l’inserimento dei dati, ad esempio nella compilazione dei campi di un ecommerce da parte del cliente, ma anche online sfruttando software all’avanguardia come Address 4. Il real time azzera il margine di errore dell’utente, velocizza l’inserimento dei dati e migliora l’esperienza di fruizione del negozio o del programma.

Validazione degli indirizzi con API

Se il real time funziona solo online da remoto, l’API è un metodo di lavorazione integrato nel sito web, nella piattaforma o nel CRM, anche per uso offline e per un funzionamento in batch di grandi volumi di dati. L’API non è altro che l’insieme di procedure volte all’espletamento della validazione degli indirizzi postali secondo i parametri impostati. Si tratta di un’opzione molto richiesta da chi ha bisogno di un controllo diretto sulle funzionalità della validazione, a un livello senz’altro maggiore di quanto consentito con la validazione in real time.

Validazione degli indirizzi con plug in

Oltre che nel proprio applicativo, Address 4 può essere integrato in applicativi e CMS di terze parti, da Magento a WordPress, da WooCommerce a Hubspot… Anche qui il vantaggio più evidente è avere il controllo diretto sulle attività di validazione degli indirizzi, senza rinunciare alla praticità di un sistema capace di lavorare online e offline con tempistiche ridotte e risultati sempre all’altezza delle aspettative. La gamma di plug in riproducibili è pressoché infinita e si traduce in una perfetta corrispondenza tra le necessità del cliente e le performance della validazione.

COME VERIFICARE LA COPERTURA IN TUTTO IL MONDO

Fin qui abbiamo visto come funziona la validazione degli indirizzi postali nelle sue numerose declinazioni operative. Abbiamo accennato inoltre a un altro aspetto importante, e cioè la diversità di validazioni correlata alla diversità di paesi e aree geografiche. Non è detto infatti che il lancio di una validazione restituisca esiti identici in tutti i paesi considerati. A tal proposito noi di Address 4 abbiamo creato una mappa interattiva con la copertura garantita in oltre 250 paesi del mondo. Cliccando su ciascuno stato è possibile visualizzare il tipo di copertura, se generica (locally) o specifica (street), conoscendo inoltre le funzionalità disponibili tra geocodifica, deduplicazione, validazione di indirizzi, ecc. Infine vengono mostrati i caratteri del formato postale, inclusi nativo, traslitterato o latino. Se desideri avere immediato riscontro sul funzionamento della validazione di indirizzi postali, ti invitiamo a provare la nostra demo gratuita online. Inserendo i tuoi dati potrai avere crediti omaggio di prova, accesso a funzionalità avanzate e aggiornamento database degli indirizzi in automatico senza bisogno di installazioni. In più, riceverai l’ebook gratuito con i segreti della Data Quality. Approfittane oggi stesso senza alcun impegno.